I punti di forza over40

punti-di-forza-over40

Per proseguire con la nostra guida di ricerca lavoro dedichiamoci a capire come individuare i punti di forza – soprattutto se siete over40

Quando si intraprende una ricerca di lavoro o si decide che è arrivato il momento di pensare a una nuova carriera, è una buona idea partire dall’identificazione dei punti di forza in modo da poter elaborare una strategia di ritorno di successo. (poi naturalmente questo lavoro servirà anche in fase di colloquio per rispondere a una delle domande più classiche)

Anche se per molte over40 non è molto facile perchè tendiamo a sottovalutarci, in ragione dell’età presunta avanzata o del gap nel cv – cioè alla pausa forzata o meno che hanno dovuto accettare – in realtà è molto utile identificare i propri punti di forza, e lo si può fare attraverso dei test semplici che potete trovare anche online.

Ci sono due opzioni in lingua inglese: una è  CliftonStrengths , un test molto apprezzato dalle grandi aziende, anche se è a pagamento, ma ha diversi livelli di prezzo a seconda di quanti punti di forza si desidera identificare.

Il livello di base fornisce i primi 5 punti di forza, che in genere sono sufficienti per un ottimo inizio di riflessione su se stessi.

La seconda opzione è un test gratuito fornito da  Via Institute on Character , che fornisce anche degli spunti eccellenti, personalmente mi sono molto divertita a farlo e ho trovato molto utile e veritiera la relazione finale che ho ricevuto.

Dovete registrarvi, poi fate clic su “Via Survey” al momento della registrazione, rispondete alle domande e alla fine riceverete i risultati personali. Inoltre, tenete presente che in questo caso, non è necessario pagare nulla per ricevere il rapporto completo. 

Questi piccoli investimenti – di tempo e di poco denaro- possono essere ripagati se ciò significa avvicinarti di un passo al ruolo giusto per voi, ma soprattutto sono un approfondimento importante da aggiungere al vostro inventario personale come descritto nell’ultimo post.

Perchè creare un elenco dei punti di forza (soprattutto se siete over40 o over50)?

La strategia migliore per individuare la propria strada è utilizzare questi risultati soprattutto se è passato un po’ di tempo dal vostro ultimo incarico. Innanzitutto perchè vi ricorderanno quanto eravate brave e questa è un’ottima iniezione di fiducia. Ma saranno anche utili per farvi capire dove volete andare e perchè.

E’ bene dunque sviluppare un elenco di almeno tre o cinque (si spera, più) punti di forza che potranno anche essere modulati nel modo appropriato a seconda dell’opportunità che vi si presenterà, se avete più di un obiettivo lavorativo.

Se non siete amanti delle risorse in Inglese e volete fare da sole, ecco alcuni modi per riuscire a identificare i vostri punti di forza over40:

 Le capacità

Alcuni dei vostri punti di forza si basano sui vostri studi e approfondimenti e naturalmente sulle vostre esperienze: sono abilità che avete dunque sviluppato, come l’uso di uno strumento particolare richiesto per la vostra professione. Forse parlate più di una lingua straniera, o siete molto abili nel trasformare i clienti infelici, o peggio ancora arrabbiati, in mansueti agnellini.

Allora, in cosa siete brave?

 Le caratteristiche personali:  

Alcuni dei vostri punti di forza sono le caratteristiche personali. 

Queste sono le “competenze trasversali” che vi rendono per esempio un buon membro del team o una dipendente produttiva.

Scegliete i punti di forza che sono rilevanti per capire meglio se il lavoro che desiderate è quello giusto e assicuratevi di avere almeno due esempi di risultati che avete ottenuto grazie a queste doti particolari e peculiari, che dimostrino che avete quei punti di forza.

Quali pensate siano i vostri punti di forza?  

Pensate agli aspetti del vostro lavoro che vi hanno fatto sentire di aver raggiunto un successo e scriveteli, cercare di ricordarli anche se sarà in là nel tempo, è un esercizio davvero utile e vi farà anche sentire più sicure di voi stesse:

  • Quale parte del vostro lavoro vi piaceva di più svolgere?
  • Quale parte del vostro lavoro era la parte più semplice da svolgere?
  • Di quali risultati siete più orgogliose (anche se nessun altro sembrava notarlo)?
  • Cosa vi è stato riconosciuto da un datore di lavoro in termini di un aumento di stipendio o in un bonus?
  • Quali altri premi o riconoscimenti interni avete ricevuto, ad esempio siete state elette come dipendente del mese?
  • Quale ricompensa o riconoscimento esterno avete ricevuto? Ad esempio un regalo da un cliente, o una telefonata di ringraziamento.

Questi punti di forza sono davvero over40 prechè si riferiscono al passato lavorativo, quindi qualcuno più giovane non avrà così tanti esempi a cui pensare e anche da raccontare a un eventuale colloquio!

 Cosa pensano gli altri dei vostri punti di forza?  

Spesso non siamo i migliori giudici dei nostri punti di forza, soprattutto se siamo over40 o over50. 

Quindi, dopo aver sviluppato il vostro elenco di punti di forza, chiedete a un amico o ex collega (più di uno, se possibile) se quelli sono i punti di forza che sceglierebbero per descrivervi. 

Le loro risposte potrebbero sorprendervi e, probabilmente, saranno molto utili.

Chiedete anche degli esempi di quando avete dimostrato quella forza. 

Pensate ai risultati che dimostrino che avete questi punti di forza over40

Fate un elenco delle volte in cui avete dimostrato un punto di forza sul vostro elenco:

  • Problemi che avete riconosciuto e risolto?
  • Disastri che avete contribuito ad evitare?
  • Opportunità che avete riconosciuto e capitalizzato?
  • Processi migliorati?
  • Spese ridotte a seguito delle vostre azioni o idee?
  • I profitti generati dalle vostre idee?
  • Altri miglioramenti derivanti dalle vostre idee o azioni?

Pensate esattamente a cosa è successo: qual è stato il motivo per cui avete fatto l’azione, come avete fatto e quali sono stati i vantaggi del vostro lavoro.

Come avete visto è molto facile individuare i vostri punti di forza e vedrete quanti ne troverete – anche se siete over40 o over50.

Compiti

Ormai sapete che per ogni post c’è qualche compito da fare, anche per questo sui punti di forza over40

  • •  Completare la valutazione dei punti di forza con feed-back esterno
  • •  Iniziare a pensare a come utilizzare i punti di forza nella carriera futura
  • •  Completare l’inventario personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *