Sviluppa una mentalità di crescita (per la ricerca lavoro)

cambiare-mentalita-per-trovare-lavoro

Ovvero: puntata due della serie Ripartenze Organizzate

Guida come trovare lavoro durante il Coronavirus

Cambiare mentalità, dunque partire con la mentalità giusta vuol dire moltissimo in ogni campo, ancor più se si tratta di ricerca di lavoro.

A volte mi capita infatti di parlare con persone che incontrano grandi difficoltà nel ritrovare la giusta collocazione professionale, ma parlando con loro percepisco una certa – per estremizzare – negatività, un modo di pensare fisso e rigido.  A volte insomma le persone si basano su stereotipi (per esempio: sono vecchia chi vuoi che mi assuma) oppure false opinioni che hanno di se stesse (non sono capace di far nulla oppure non so se sarò ancora capace) e questo le blocca più delle reali difficoltà.

Questi preconcetti, o anche paure, sono spesso le vere colpevoli e lo so in prima persona, finchè infatti non ho incominciato a vedere le cose da un altro punto di vista e cioè con una mente aperta e pronta a ritrovare lavoro nulla è cambiato. Ho passato mesi – forse anche un anno se non due – a pensare devo ritrovare lavoro, ma non riuscivo, nessuno mi rispondeva.

Poi un giorno mi sono svegliata e ho capito che era il momento di agire, di pensare in maniera attiva come avevo sempre fatto nella mia vita senza dirmi “non ce la farò” ma credendo fermamente che in qualche modo ce l’avrei fatta e ho cominciato anche a immaginare come fare, se insomma c’era qualcosa che potevo cambiare teoricamente ma anche in pratica.

In quel periodo mi è stato molto utile leggere che è molto importante, in generale nella vita, sviluppare quella che viene definita una GROWTH MINDSET cioè una mentalità di crescita (lo so la traduzione italiana non è il massimo ma ho cercato anche online e viene definita così), per cui voglio condividere con voi questa parte del mio percorso.

Mi spiego meglio: Carol Dweck psicologa di Stanford ha condotto una ricerca che ha rivelato che ciò che siamo e quello che otteniamo non è solo frutto delle nostre abilità innate, ma soprattutto del modo in cui ci approcciamo ai nostri obiettivi.

Questo termine è stato di fatto da lei coniato in un libro intitolato “Mindset: The New Psychology of Success” e si riferisce all’idea che l’intelligenza può essere dunque continuamente sviluppata, non ha importanza per cosa e a che punto della nostra vita siamo, questo processo è sempre valido.

L’opposto è una “mentalità fissa”, che ti fa credere di essere nata con determinate abilità e il duro lavoro non le cambierà sostanzialmente. Insomma la situazione in cui per un po’ mi sono ritrovata bloccata e immagino sia successo anche a qualcuna di voi.

Gli studi hanno dimostrato che le persone con mentalità di crescita superano sfide importanti incuranti delle battute d’arresto ed emergono con abilità e capacità più forti, spesso utilizziamo o abbiamo utilizzato questo tipo di mentalità senza accorgercene.

Chissà quante sfide avete affrontato!

Si tratta di prenderne consapevolezza, perchè la cosa interessante è che questa mentalità può essere coltivata, cioè possiamo cambiare da una mentalità fissa a una di crescita con qualche accorgimento in qualsiasi momento.

Applicare questo cambio di mentalità per cercare lavoro o intraprendere nuova carriera è importante perché il mondo del lavoro di oggi è pieno di competizione e caratterizzato da tecniche, tecnologie e processi in continua evoluzione. Inoltre chi, proprio come me, è stato a casa per un po’ e non è più una neolaureata in cerca di belle speranze, ha bisogno di sviluppare questa mentalità e sviluppare tutto ciò che è necessario ad arrivare al successo delle sue azioni.

L’intelligenza, le qualità e le attitudini di base, i punti di debolezza, gli interessi non sono da considerare come elementi ereditari anzi possono essere modificati col tempo e con l’impegno. Per il nostro sviluppo, per affrontare le difficoltà e per realizzare il nostro potenziale basta modificare la nostra forma mentis rendendola di crescita. Questo modo di pensare porterà a considerare che le capacità si possono acquisire e sviluppare per tutta la vita fino a raggiungere traguardi inaspettati.

Volete che non vi aiuti a ritrovare lavoro?

Certo non è magia, ma imparare ad avere fiducia in se stesse e nelle proprie capacità è importante sempre, qualsiasi sfida ci attenda.

Sviluppare una mentalità dinamica porta verso azioni costruttive, in continuo apprendimento anche e soprattutto in ambito lavorativo. Per chi vuole approfondire potete guardare il video e cercare di capire che una mentalità di crescita è fondamentale per avere fiducia in se stesse e pianificare il ritorno al lavoro

Oppure comprare il libro con esercitazioni interessanti

In generale, tanto per far pratica in maniera efficace e istantanea è bene modificare il proprio linguaggio per mandare messaggi a se stesse in primis di “growth mindset” piuttosto che di fixed mindset.

Ci sono per esempio delle frasi che possiamo modificare, lo so che possono risultare artificiose, ma è bene più che ripeterle tipo mantra e di farle proprie cercando di crederci davvero.

L’esercizio di questa settimana prevede dunque di fare alcune modifiche al vostro modo di pensare:

Invece di dire

Non sono capace

Provate a dire

C’è qualcosa che devo ancora imparare per riuscirci? Cosa?

Invece di dire

È troppo difficile 

Provate a dire

Richiederà molto impegno ma cosa devo fare concretamente

E poi scrivete cosa potete fare per impegnarvi: un corso, un approfondimento …

Invece di dire

Dev’essere molto in gamba se c’è riuscita

Provate a dire

Voglio imparare a fare come lei, anzi le chiedo come ha fatto

Invece di dire

Non sono portata per questo 

Provate a dire

Come posso continuare a migliorare?

Come posso modificare leggermente le mie attitudini se anche quella competenza è utile nel mio lavoro?

L’elenco delle domande potrebbe continuare ma provate a cominciare a modificare il vostro modo di pensare e di agire.

Poi scrivete com’è andata sul diario che avete scelto.

Alla prossima settimana;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *