Una soft skill fondamentale: la curiosità

soft-skill-fondamentale

Qualcun mi ha detto che gli alpinisti che si preparano per una scalata iniziano la preparazione pensando alla cima da raggiungere e ritornando indietro mentalmente costruiscono il percorso e organizzano l’attrezzatura.

Insomma, per arrivare da qualche parte, devi iniziare pensando alla fine.

Al loro obiettivo, alla meta.

Questo modo di pensare è particolarmente vero quando iniziate la vostra ricerca di lavoro.

Ecco perché chiedo spesso alle mie clienti di cercare uno o più annunci che le interessano oppure dalle aziende per le quali vorrebbero lavorare.

E’ anche un modo per esplorare le loro soft skill fondamentali e la loro curiosità.

Lì per lì sembra azzardato e molte sembrano far fatica, ma questa analisi svelerà non solo le concrete opportunità di carriera attualmente disponibili nella propria zona, ma anche le competenze specifiche che le aziende stanno cercando, il linguaggio che utilizzano e le parole che descrivono le esigenze e la cultura di queste aziende e quali problemi i responsabili delle assunzioni stanno cercando di risolvere grazie ai nuovi assunti.

Ricordate sempre, ogni dipendente fa parte di una soluzione a un problema (e lo so e non dimentico che il problema è anche vostro).

La ricerca del settore focalizzerà anche le azioni di networking, aggiornamento, candidatura e colloquio. Indirizzare i propri sforzi attraverso una la ricerca sistematica è molto più efficace di un approccio “spray & pray” come dicono gli Americani.

Fatevi dunque guidare da una soft skill fondamentale come la curiosità – che peraltro vi farà apparire anche più giovanili 😉

Quali settori e ruoli vi interessano?

Ci avete mai pensato seriamente?

Basta diventare più curiose!

Passaggio 1: cercate dei corsi disponibili nella vostra o online da Udemy a Corsi.it ma insomma dove volete e scorrete le offerte.

Notate subito su cosa fareste subito clic.

Una lezione di contabilità o arte?

Presta attenzione a quali lezioni vi entusiasmano e vi motivano.

Alcune potrebbero farvi pensare “questo non mi piace per niente oppure questo sarebbe interessante e divertente!”

Prestate attenzione soprattutto alle reazioni di pancia.

Passaggio 2: leggete, leggete, leggete (e ascoltate).

Leggete il giornale, leggete i blog, guardate i feed di notizie online, seguite le aziende, i gruppi industriali e professionali sui social media e ascoltate podcast pertinenti al vostro settore e di ispirazione. Lasciatevi incuriosire e rimanete aggiornato sulle notizie che dovete sapere per essere una candidata competitiva. Non sapete quali blog o newsletter seguire?

Basta inserire su Google “i migliori blog in xyz” o “newsletter su xyz” e vedere cosa viene visualizzato. 

Passaggio 3: scegliete almeno tre di questi hub di informazioni dal passaggio 2 per iscrivervi o seguire. Assicuratevi di annotare le vostre scelte e immergetevi in tutte le conoscenze che hanno da offrirvi.

Prestare particolare attenzione al linguaggio e alla cultura aziendale.

Le cose potrebbero essere cambiate nel vostro campo o per quanto riguarda la vostra passata funzione. Provate a mettere un post-it sulla scrivania con per esempio tre scelte possibili su ciò che state imparando o approfondendo, in modo da avere un promemoria visivo anche su come influenzano i vostri piani.

 Passaggio 4: andate al vostro profilo LinkedIn

e fate clic sull’icona Lavori nella barra di navigazione (sembra una valigetta). Inserite un titolo professionale e / o la collocazione geografia che vi interessa e guardate quali annunci ti presenta LinkedIn.

Ora potete anche cercare opportunità “remote” se soddisfano maggiormente le vostre esigenze e obiettivi di carriera.

Fate clic su diverse descrizioni dei lavori.

Cosa sta cercando questa azienda? Perché?

Quali problemi deve risolvere? Che linguaggio e parole chiave sta usando? Quale esperienza e abilità sono richieste? Quali competenze trasversali sono menzionate? Ci sono altri spunti? 

In più per stimolare la vostra soft skill fondamentale:

Ripensate ai vostri lavori preferiti: da adulta, studentessa o guerriera, o ancora al primo lavoretto per pagarvi le vacanze con le amiche.

Quali aspett di questi ruoli avete trovato più energizzante?

Chiudete gli occhi e immaginate il lavoro dei vostri sogni.

Compiti delle vacanze per stimolare la vostra soft skill fondamentale:

  • •   Cercare corsi e fare un elenco di argomenti che mi entusiasmano
  • •   Cercare blog, newsletter, podcast, ecc. nel mio settore o settore di interesse e iscriversi almeno a tre
  • •   Ricerca di lavori reali attualmente disponibili su LinkedIn, prestando attenzione ai problemi da risolvere, descrizione della posizione e requisiti, linguagio e spunti di cultura aziendale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *